Sette cantine ambasciatrici della Puglia enoica in Russia

0

vini-rosatiProsegue, in partnership con Vinitaly International, il programma OCM 2014-2015 ‘Vini di Puglia V’, dedicato alla promozione dei vini “made in Puglia” nei paesi extaeuropei. Dopo l’International Wine and Spirits Fair di Hong Kong, location del secondo evento collettivo sarà Mosca.

Il prossimo 17 novembre, infatti, sette delle undici aziende socie del Movimento Turismo del Vino Puglia e aderenti al progetto “Vini di Puglia V”, si affacceranno per la prima volta insieme sul mercato russo presententando i loro prodotti in occasione della tappa 2014 del Vinitaly International Tour: il programma di Vinitaly e VeronaFiere nato per promuovere l’eccellenza dei vini italiani sulle principali piazze internazionali.

Presso lo Swisshotel Krasnye Holmy di Mosca, ad incontrare trade e stampa specializzata saranno le aziende Antica Masseria Jorche di Torricella (Ta), Castel di Salve di Depressa di Tricase (Le), Feudi di Guagnano di Guagnano (Le), Leone de Castris di Salice Salentino (Le), Rivera di Andria, Tenute Eméra di Pulsano (Ta), Varvaglione Vigne&Vini di Leporano (Ta).

Obiettivo, quello di puntare su un mercato divenuto chiave per l’export, che non ha risentito del contraccolpo provocato dal recente embargo imposto dalle autorità di Mosca sui prodotti agroalimentari europei, escludendo il vino dalla black list delle merci importate dal Bel Paese. L’export di vino e alcolici “made in Italy” verso la Russia, infatti, da soli valgono più di duecento milioni di euro e nel primo semestre 2014 l’Italia si è imposta come principale partner enoico del gigante russo (+3,9% in volume e +9,5% in valore) superando di gran lunga, competitor come Francia e Spagna (fonte UIV su elaborazione dati dogane russe).

“Missione esplorativa quella che le nostre aziende in Russia – afferma Sebastiano de Corato, presidente del Consorzio Movimento Turismo del Vino Puglia. Per la prima volta i produttori entreranno in contatto con un mercato, che come gli ultimi dati confermano, dimostra di essere sempre più sensibile alla qualità del “made in Italy”. Per questo abbiamo colto l’opportunità offerta da Vinitaly International con la presenza di una significativa delegazione delle nostre aziende socie in una manifestazione che ha un taglio commerciale e allo stesso tempo divulgativo”.

Momento clou della manifestazione sarà infatti il seminario dedicato ai vini e territori regionali dal titolo  “Puglia: discovering new wines from ancient grapes“. Relatore dell’incontro  Ian D’Agata, esperto di vino di fama internazionale, che condurrà i partecipanti in un percorso attraverso i principali vitigni autoctoni della regione: Primitivo, Nero di Troia e Negroamaro. Al pubblico di operatori e giornalisti sarà offerta l’opportunità di conoscere la produzione top della seconda più importante regione vitivinicola in termini di volumi prodotti e superficie vitata. L’evento, in programma a partire dalle ore 13.30, è realizzato in partnership con Vinitaly International Accademy, il nuovo strumento ideato da Vinitaly nato dall’esigenza di spiegare, divulgare e trasmettere le caratteristiche del vino italiano, per tutti i livelli di conoscenza, dal novello all’esperto, in base al mercato di riferimento.

Questo spazio privilegiato di incontro e discussione tra i produttori italiani ed operatori del wine and food locali, nel corso della giornata, vedrà protagonisti i vini di Puglia in altre due momenti.

Si inizia alle ore 10 con lo “speed tasting”. Nuova iniziativa business to business ideata da Vinitaly International per favorire l’incontro tra operatori e le cantine non ancora rappresentate sul territorio russo.

Alle ore 13 si prosegue con il walk around tasting dedicato ai Vini di Puglia. Questo importante momento di degustazione che terminerà alle ore 18, organizzato in collaborazione con alcuni fra i maggiori importatori di vino russo, consentirà alle aziende espositrici di far conoscere le proprie produzioni ad operatori del settore, buyers, importatori, distributori, responsabili Ho.Re.Ca., GDO, F&B managers, Media di settore, sommeliers russi che interverranno per l’occasione.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.winesofpuglia.com e seguire su facebook la pagina fan “Wines of Puglia”.

Comments are closed.