McDonald’s cerca giovani allevatori pugliesi

0

polliMilano – McDonald’s Italia cerca giovani allevatori pugliesi per i suoi polli. Da quest’anno infatti tutti i prodotti a base di pollo serviti da McDonald’s, dal McChicken ai Chicken McNuggets alla Ceasar Salad, sono realizzati da Amadori nel suo stabilimento di Mosciano Sant’Angelo (Teramo), che nel 2015 fornirà a McDonald’s Italia  oltre 9.000  tonnellate di pollo, portandolo di fatto ad essere il terzo cliente per importanza dell’azienda avicola.

Amadori, azienda tutta italiana leader nella produzione di carni avicole, con sede centrale a San Vittore di Cesena, in Romagna, è fornitore McDonald’s dal 1996. Il gruppo Amadori garantisce un prodotto sicuro, controllato e certificato lungo tutte le fasi produttive, poichè gestisce l’intera filiera integrata. Questo significa avere la possibilità di condurre verifiche dirette su tutti i passaggi necessari per ottenere un prodotto finito: produzione del mangime, allevamento, macellazione e trasformazione, confezionamento e distribuzione. Amadori è presente sul mercato italiano con 6 incubatoi, 4 mangimifici, 6 stabilimenti di trasformazione e lavorazione, 3 piattaforme distributive primarie e 19 tra filiali e agenzie in tutta Italia, oltre 1.100.000 mq di allevamenti di proprietà e 3.700 ettari di terreno su cui insistono gli allevamenti.

Amadori è partner di McDonald’s nel progetto Fattore Futuro, nato con l’obiettivo di accompagnare e aiutare i giovani agricoltori nello sviluppo delle loro aziende. Il progetto ha ricevuto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. L’iniziativa si rivolge a imprenditori agricoli italiani con meno di 40 anni che hanno un progetto di innovazione e sostenibilità per la propria azienda, e offre a 20 di loro la possibilità di entrare a far parte dei fornitori italiani di McDonald’s per tre anni. I candidati dovranno essere agricoltori e allevatori operanti all’interno di 7 diverse filiere: carne bovina, carne avicola, pane, insalata, patata, frutta, latte. Per quanto riguarda la filiera avicola, l’azienda dovrà allevare polli medio-pesanti delle razze ROSS o COBB, e dovrà essere situata in Puglia oppure in Molise, Marche e Abruzzo. Il progetto è aperto anche per altre filiere, in particolare in Puglia si cercano coltivatori di insalata.

Con “Fattore Futuro”, McDonald’s intende offrire non solo la certezza di un contratto pluriennale, ma anche l’opportunità di venire a contatto con una realtà che opera su scala internazionale. Agli agricoltori selezionati, infatti, verrà data la possibilità di approfondire la conoscenza delle filiere, entrando in contatto con esperti e certificatori per comprendere al meglio le dinamiche dell’industria alimentare rispetto a temi quali la qualità e la sicurezza alimentare.

E’ possibile candidarsi al progetto Fattore Futuro fino al 30 aprile, tutte le informazioni e il modulo di candidatura possono essere scaricati dal sito web dell’azienda a questo indirizzo: http://www.mcdonalds.it/fattore-futuro

Comments are closed.