A Torremaggiore in arrivo il “Peranzana’s Time – Festival dell’Olio”

0

Consorzio manif con sponsorSarà il Castello Ducale di Torremaggiore la sede che ospiterà la II^ edizione del Festival dell’Olio – Peranzana’s Day 2015, evento organizzato dal Consorzio Peranzana dell’Alta Daunia e patrocinato dal Comune di Torremaggiore, dal Centro Culturale don T. Leccisotti, dalla Regione Puglia eda altri enti territoriali.

Il programma prevede una serie di appuntamenti di carattere tecnico-culturale volti alla promozione dell’olio e.v. e delle olive da tavola nonché del territorio e delle sue tipicità. In particolare sarà presentato il progetto di educazione alimentare “olio & salute” rivolto alle scuolepubbliche secondarie. Sono previste, inoltre, visite guidate ai diversi siti archeologici (Castello Ducale e Castel Fiorentino, Museo Negri ecc.) e la consegna del premio “Daunia Oleum”a personaggi illustri del nostro territorio con la partecipazione di esperti del settore, ricercatori e autorità politiche tra cui l’Assessore Regionale all’Agricoltura, Leo Di Gioia. La serata si chiuderà con la presentazione dei piatti tipici della Daunia e i laboratori di analisi sensoriale degli oli di oliva.

PROGETTO “OLIO & SALUTE”

Il Consorzio Peranzana dell’Alta Daunia, quale unico ente territoriale di tutela della varietà Peranzana, è impegnato da anni in un programma di valorizzazione dell’olio e.v. e dell’oliva da tavola nonché in un’attività formativa rivolta agli studenti delle scuole denominata“olio e salute”.

Con un consumatore quasi sempre ignaro di quello che acquista, l’origine, la tracciabilità e la genuinità del prodotto sono alcuni tra i requisiti necessari a garantire sicurezza alimentare e tutela della sua salute. In un mercato globale in cui le tradizioni e la culturacontadina trovano sempre meno spazio, le produzioni tipiche restano un’importante testimonianza del patrimonio culturale e rurale che tanto ha contribuito alla crescita del nostro territorio.

Coniugare tipicità ed innovazione, garantire sicurezza e qualità ai consumatori, anche grazie all’affermazione del binomio “territorio – filiera corta”, resta uno degli obiettivi prioritari del Consorzio. A tal proposito il Consorzio intende interagire con la nuove generazioni con un progetto didattico-educativo che intende divulgare i principi della sana alimentazione e la cultura dell’olio di oliva.

“Olio e Salute” è un progetto di apprendimento interattivo che si sviluppaattraverso incontri formativi multidisciplinari con l’intervento di agronomi, tecnologi alimentari, medici e nutrizionisti che relazioneranno sui temi della chimica degli oli, gli aspetti salutistici e sulle qualità nutraceutiche dell’olio e delle olive da tavola.

Tale percorso formativo è volto ad avvicinare i più giovani alla cultura dell’olio di oliva in modo tale da far scoprire i vantaggi di una corretta alimentazione, spiegando l’importanza che l’olio di oliva ricopre in questo ambito.

Il progetto, che si presta ad essere erogato in più modalità per assecondare le varie esigenze didattiche, ha la possibilità di integrare ulteriori componenti quali visite guidate in campo, nei frantoi e degustazioni guidate con olio di Peranzana.

Il fine ultimo del progetto è sicuramente quello di avvicinare i consumatori, fin da bambini, a prodotti sani e funzionali che dovrebbero avere nella dieta di ognuno un ruolo principale e insostituibile.

Descrizione delle attività da realizzare

  • incontri di formazione e divulgazione presso Istituto scolastici
  • giornate dimostrative con gli operatori delle filiere
  • sedute di assaggiodegli oli (in aula e/o presso i frantoi del territorio)
  • clip video e audio che potranno avere ampia diffusione anche attraverso social network.

I contenuti delle attività formative saranno incentrati sulle seguenti tematiche:

–  il valore nutrizionale salutistico degli oli e delle olive da tavola; lettura e conoscenza dell’etichetta; la dieta mediterranea; la cultura elaiotecnica;la carta degli oli e gli abbinamenti gastronomici;la repressione delle frodi e delle contraffazioni;la normativa di confezionamento e il mercato degli oli ecc.

Le sedute di assaggio saranno in grado di fornire all’interlocutore adeguati strumenti di valutazione sensorialeindispensabili al riconoscimento e alla identificazione delle produzioni olivicole olearie regionali e nazionali.Riconoscere l’origine, l’autenticità e la genuinità delleproduzioni olivicole – olearie serve, pertanto, a far orientare ad una scelta di consumo consapevole.

Comments are closed.