Differenziata, Monte Sant’Angelo virtuosa, raccolta al 58,95%

0

raccolta-differenziata1Crescono le percentuali di raccolta differenziata a Monte Sant’Angelo che in pochi mesi si classifica ai primi posti fra le città virtuose della provincia di Foggia, risultati che consentono un risparmio economico per le casse comunali di ben € 52.000,00 rispetto al primo quadrimestre del 2013.

“Il merito, naturalmente, è dei cittadini che hanno mostrato sensibilità, responsabilità e un grande senso di civiltà” – dichiara Antonio di Iasio, Sindaco di Monte Sant’Angelo, che aggiunge – “Da gennaio ad aprile 2014 siamo passati da una percentuale di differenziata del 27,7% al 58,95%. Un grande risultato ma che ci deve spronare a fare sempre meglio. Invitiamo, quindi, i cittadini a continuare a segnalare problemi o eventuali situazioni di disservizio”.

“Grazie ai cittadini che, quotidianamente, con alto senso di responsabilità e attenzione all’ambiente, effettuano la raccolta differenziata rispettando orari e giornate prestabilite per la consegna al gestore dei propri rifiuti” – gli fa eco l’Assessore all’Ambiente, Antonio Mazzamurro, che continua – “Un dato significativo che sottolinea un’importante risultato che purtroppo rischia di essere compromesso da comportamenti scorretti – registrati soprattutto nell’ultimo periodo – nel deposito del ‘secco indifferenziato’ e dell’umido nelle giornate non previste o nei contenitori della raccolta della carta e della plastica che, se contaminate, non possono essere riciclate. Comportamenti che mettono a rischio il sacrificio di tutti i cittadini che, responsabilmente, si impegnano a rispettare tempi e modi di conferimento dei rifiuti e che potrebbero causare problemi gestionali ed operativi alla ditta e agli impianti di recupero. Questo potrebbe determinare l’ eliminazione dei contenitori stradali e un abbassamento della percentuale di raccolta differenziata costringendo il nostro Comune a pagare un importo maggiore dell’Ecotassa a discapito dell’intera Comunità”.

“Invitiamo, pertanto, tutti i cittadini a continuare a fare la ‘differenza’, un modo per voler bene al nostro ambiente, al nostro territorio, al futuro della nostra Città” – concludono di Iasio e Mazzamurro.

Comments are closed.