Patrizia Lusi: “Il Terzo settore è strategico”

0

volontariato1“Il terzo settore è la linfa vitale della nostra comunità. Ed è da qui che dobbiamo ripartire per gettare le basi di una nuova Capitanata e di una nuova Puglia”. Si apre così la riflessione di Patrizia Lusi, capolista Pd alle prossime elezioni regionali, sul valore strategico dell’associazionismo.

“Le associazioni, il Terzo settore hanno scritto pagine bellissime della nostra storia all’insegna del volontariato, dell’emancipazione, dell’integrazione multiculturale. Penso in particolare agli scout, o alle associazioni impegnate nel contrasto alla violenza sulle donne, alla prostituzione, al bullismo. O ancora a quelle che si occupano di temi come l’integrazione degli immigrati, le disabilità, il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche, la lotta alle mafie, la diffusione degli sport e di pratiche di vita sane. In realtà l’elenco sarebbe lunghissimo perché l’impegno delle associazioni è capillare, ramificato ed è uno dei pilastri fondanti della nostra società. Il Terzo settore rappresenta uno dei più importanti anelli di collegamento tra i cittadini e le istituzioni”, afferma la capolista Pd.

Perciò, per Patrizia Lusi “è indispensabile arrivare ad una nuova legislazione regionale in materia di associazionismo, volontariato e Terzo settore. Una serie di interventi mirati per garantire agevolazioni e sgravi fiscali, accesso facilitato ai finanziamenti europei, supporto logistico e di progettazione. Una volta insediata la Giunta Emiliano, sarebbe bello poter dare vita agli Stati generali del Terzo settore in Puglia per riportare le associazioni al centro dei processi di governo della nostra Puglia. Per poter scrivere con tutti questi nuovi protagonisti un nuovo impegno per l’inclusione, la partecipazione, l’emancipazione e il pluralismo”.

Comments are closed.