Tra amore e cucina, torna Lolita Lobosco Gabriella Genisi, il noir mediterraneo a Piazza Giordano

0

genisi spaghettiLa quinta indagine del commissario barese, conturbante eroina figlia di una delle certezze della narrativa gialla italiana, Gabriella Genisi, fa tappa, ancora una volta, alla libreria Ubik di Foggia. Dopo Gioco pericoloso (Sonzogno, 2014), questa sera alle ore 19, la scrittrice di Bari ritrova il gruppo di lettura nato negli incontri domenicali di A qualcuno piace… Giallo, questa volta con il suo nuovissimo libro dal titolo Spaghetti all’Assassina (Sonzogno, giugno 2015). Una nuova indagine cucita su misura per la “sfrontata e determinata” Lolita Lobosco, personaggio letterario ormai tra i più amati in Italia, nato dalla penna di un’autrice definita, di recente, la “Camilleri pugliese”. A conversare con Gabriella Genisi, la lettrice e autrice Giuseppina Dota. L’incontro avrà luogo in Piazza U. Giordano, nell’area antistante la libreria, ed è inserito nel cartellone Foggia Estate.

Spaghetti all’Assassina (Sonzogno, giugno 2015; 192 pagine; 12 euro). Per cucinare gli spaghetti all’Assassina, il piatto più famoso di Bari, ci vuole la padella in ferro nero che si trova solo nella città vecchia. Ed è proprio lì che sorge il ristorante di Colino Stramaglia, inventore della famosa ricetta. Una mattina di primavera, all’apertura del locale, il grande chef viene trovato morto ammazzato in maniera talmente efferata da far sospettare un torbido movente passionale. Quale grave sgarbo avrebbe commesso l’illustre personaggio per meritare una fine così orrenda? E quanti misteri si celano dietro al mondo sempre più competitivo dell’alta cucina? Fra le persone informate sui fatti, un affascinante cuoco algerino, una spogliarellista brasiliana e un capocameriere con un’aria da becchino uscito da un film western. A indagare è il commissario Lolita Lobosco, che stavolta trova imbrattate di sangue le sue due attività preferite: l’amore e la cucina. Sullo sfondo di una città sempre più pulp, una nuova intricata indagine, con fosche tinte da noir mediterraneo, metterà a dura prova l’abilità e l’istinto della caparbia investigatrice barese.

Gabriella Genisi. Nata a Bari nel 1965, abita vicino al mare, a pochi chilometri dal capoluogo pugliese. Ha scritto numerosi libri e ha inventato il personaggio del commissario Lolita Lobosco, la poliziotta più bella del Mediterraneo, già protagonista di quattro romanzi pubblicati da Sonzogno: La circonferenza delle arance (2010), Giallo ciliegia (2011), Uva noir (2012) e Gioco pericoloso (2014).

Comments are closed.