Pop Plate, i piatti che uniscono food e design made in Puglia

0

Graphic designer, lei. General manager, lui. Antonella (Tolve) e Gennaro (Schinco), due nomi, un’idea e un progetto dal sapore pop, anzi Pit-Pop. E sapore è proprio la parola giusta visto che dal matrimonio gustoso e felice tra il food e la pop art i due protagonisti di questa storia (A&G), da bravi ostetrici dell’imprenditoria, hanno fatto venire alla luce il Pop Plate.

Pop Plate cosa? Prendi l’inventiva, mettila su un piatto, dacci dentro di design, soffiaci un po’ di aria internazionale ed ecco che le tavole di tutto il mondo potranno essere decorate con oggetti dall’uso quotidiano, ma ricchi di creatività, ironia e piacevole estetica. Sì, parliamo proprio di piatti, quelli che usiamo sulle nostre tavole o mense, che laviamo in lavastoviglie o che appendiamo alle pareti di casa per abbellirle.

Un progetto che parte dall’arte e incontra il design. Antonella e Gennaro hanno avuto un’idea e stanno cercando di finanziarla facendo ricorso alla famosa piattaforma americana di crowdfunding Kickstarter; Pop Plate sarà a portata di clic di tutti i finanziatori, o meglio backers nel gergo della piattaforma, che ha visto nascere tantissimi progetti creativi: dagli smartwatch ai film di Spike Lee, dalle borse frigo smart alle stampanti tridimensionali.

Fino al 22 aprile è possibile donare. Linee minimal, contorni neri e netti, ironia. Sono gli elementi tipici della Pop Art che mixati danno vita a Pit-Pop: contrazione dei termini pittogramma e pop, perché questo segno esprime un concept pittogrammatico nella forma e pop nel contenuto, che assorbe la realtà trasportando nell’arte situazioni e gesti di ogni giorno.

Made in Italy. Proprio come i piatti “Pop Plate” lanciati su Kickstarter, caratterizzati dai disegni in superficie di Pit-Pop, che diventano elementi decorativi protagonisti dell’abitare quotidiano. Senza mai trascurare la qualità e il Made in Italy. I piatti Pit-Pop, infatti, non sono solo disegnati ma anche prodotti in Italia.

9.500 euro in 40 giorni. L’obiettivo o goal che Antonella e Gennaro vogliono raggiungere su Kickstarter è ambizioso; ma i due designer non sono nuovi a successi di questo genere: «Dopo il successo ottenuto su Eppela con il progetto “Pop, amore e fantasia”, vogliamo affrontare una nuova sfida che ci permetterà di portare in tutto il mondo il tratto Pit-Pop, entrando così nella quotidianità delle persone», affermano con convinzione Antonella Tolve e Gennaro Schinco.

Comments are closed.