“Abitare il futuro”, la Puglia capitale del benessere abitativo

0

​​E’ in corso l’evento nazionale che sta rendendo la città di Bisceglie abitare-il-futuro(BT), fino al 25 maggio, la capitale del benessere abitativo.

Parole chiave: tradizione, comfort, natura, salubrità, efficienza, impegno, responsabilità sociale e soprattutto innovazione, a partire dalla location.

“Abitare il futuro” si svolge nel più grande cantiere europeo di edifici ad uso abitativo realizzati con murature e isolamenti in canapa-calce. Si tratta delle “Case di Luce” della Pedone Working srl di Bisceglie (unica azienda pugliese a realizzare architetture vegetali), complesso residenziale sostenibile di 61 appartamenti realizzato nell’ambito di un  intervento di rigenerazione urb​ana.

Case di Luce hanno anche un valore urbanistico aggiunto: hanno inteso “offrire” all’Ente pubblico , attraverso un partenariato pubblico-privato che ha generato un Piano di Rigenerazione Urbana ,una “piazza  di interconnessione”, in grado di cucire e connettere  la zona residenziale privata con un parco attrezzato ,  in cui tornare a far vita di piazza e passeggio lento e mitigare il clima delle residenze attenuando l’effetto  “isola di calore”.

Nei quattro giorni dedicati all’eubiosia applicata alla casa, il cantiere aprirà gratuitamente le porte a tecnici e privati, con visite didattiche a cura di un pool di tecnici, convegni, laboratori e workshop, che vogliono divulgare il verbo di un nuovo modo di concepire l’edilizia in termini vegetali. Nuove tecnologie costruttive a secco, laboratori di architettura naturali, attività ludiche per bambini e ragazzi, performance artistiche ed esperimenti culinari naturali, completeranno l’evento, che trasformerà il cantiere in un vero e proprio hub creativo.

Tra una iniziativa e l’altra, chiunque puòverificare con mano in cosa consiste  “la differenza” tra un edificio a zero consumo energetico progettato e costruito in modo eco-sostenibile: i professionisti, attraverso i convegni e le visite guidate, potranno testare la resa tecnica di una progettazione integrata tra scelte bioclimatiche, sostenibilità e perfetto isolamento dell’involucro; i privati, guidati a scoprire l’uso in architettura e design dell’elemento vegetale come elemento primario della costruzione, avranno modo di valutare l’importanza, anche in termini di costi di manutenzione, di un ambiente naturale concepito secondo la nuova etica verde.

“Abitare il futuro” è organizzata dalla Pedone Working di Bisceglie (BT), da Canapuglia (associazione che riunisce i produttori di Canapa in Puglia) e da Equilibrium (un’azienda operativa nei settori della nutraceutica e della bioedilizia che si propone di ripristinare la filiera corta della canapa in Italia),  in collaborazione con CFE (Centro di Fisica Edile) e Vianova (rete degli operatori che aderiscono al sistema di rating della Sostenibilità Vianova) oltre che del Distretto dell’edilizia Sostenibile Pugliese e dell ANCE Bari_BAT. L’evento è stato scelto anche da Canapa Industriale, per il lancio del primo numero cartaceo della rivista italiana  interamente dedicata alla canapa ed ai suoi utilizzi agro-industriali.

 

Testimonial d’eccezione della “rivoluzione green” che parte dalla Puglia, sarà  Steve Allin, fondatore dellInternational Hemp Building Association, che parteciperà ai lavori dell’intensa mattinata divulgativa di sabato 24 maggio, dedicata al tema “Anticipare il 2020 riscoprendo la canapa, per un vivere salubre, confortevole e sostenibile” (in programma a partire dalle ore 9.00).

A precederlo, il 23 maggio,  il convegno-visita guidata organizzato con l’Ordine degli Architetti , degli Ingegneri e il Collegio dei Geometri della Bat in mattinata e  il primo Forum nazionale sul nuovo Coordinamento  per la Canapicoltura nel pomeriggio.

Chiuderanno il programma, sabato 24 maggio ore 16,30, l’incontro divulgativo “quattro chiacchiere sul benessere” (con nutrizionisti, ambientalisti, osteopati,operatori del settore edile, architetti, consumatori consapevoli) e domenica 25 maggio dalle 9.00 alle 13.00 le attività ludiche e i curiosi laboratori didattici “in cantiere” dedicati alle famiglie e ai più piccoli, con la partecipazione di artisti, artigiani, associazioni locali e Centro di educazione Ambientale di Bisceglie. Saranno inoltre presentati al pubblico un laboratorio con canna palustre, a cura di LAN e casa Hi-Low, primo prototipo di prefabbricato naturale “chiavi in mano” con murature vegetali.

Entrambe le giornate saranno allietate da degustazioni dolci e salate preparate con farine di canapa.

Tutto il programma dettagliato dell’evento su www.abitareilfuturo.it

Comments are closed.