Accordo per la cassa integrazione in deroga per la Pesca

0

peschereccio1PESCA, firmato l’accordo governativo per la cassa integrazione in deroga, anno 2013 e 2014. L’accordo comporterà lo stanziamento da parte del Ministero del Lavoro di una somma pari a 30 milioni di euro previsti dalla legge di stabilità. Lo rende noto i sindacati della Fai Cisl, Flai Cgil, Uil Pesca, Uila Pesca, insieme alle federazioni.

Da raccolta dati, l’intesa consentirà lo sblocco del pagamento del fermo pesca 2013; probabilmente a fino luglio – inizio agosto il pagamento del Ministero.

Dai conteggi presentati dall’Inps, al fine di coprire anche il fermo 2014, ulteriori risorse per almeno 16 milioni di euro dovrebbero essere stanziati con un prossimo provvedimento legislativo. Presente all’incontro con il Ministero il direttore generale della Pesca Riccardo Rigillo, accompagnato dal dirigente Mipaf Vincenzo De Martino Rosaroli.

Nell’ambito dell’accordo che riprende interamente quello sottoscritto lo scorso anno è stato richiamato “l’impegno del Ministero del Lavoro a consentire lo sviluppo del settore pesca nel quadro delle politiche del lavoro e della tutela dei lavoratori”. “Soddisfazione per i risultati raggiunti è stata espressa” dalla Fai Cisl di Foggia, Michele Manzi, e dalla Fai Cisl di Manfredonia Alberto Gatta.   Cordiali saluti   il  Segretario fai cisl pesca   Alberto  Gatta.

Comments are closed.