Bando “Cantieri di cittadinanza”, intervengono Cgil Cisl e Uil di Foggia

0

cantiericittadinanza-235In Capitanata, il Comune di Foggia è l’unico Ente, capofila di Ambito Sociale di Zona, che si è rifiutato di sottoscrivere con i CAF una convenzione in grado di consentire ai cittadini interessati di presentare, senza alcun costo, la domanda di partecipazione al bando dei “Cantieri di Cittadinanza”.

E’ quanto denunciano le segreterie territoriali di Cgil Cisl Uil di Capitanata, che informano i cittadini residenti nell’Ambito Sociale del Comune di Foggia che i propri Centri di Assistenza Fiscale (CAF) non potranno svolgere per loro la prevista attività di assistenza per la misura regionale, finalizzata all’inserimento lavorativo dei disoccupati di lunga durata ed all’inclusione sociale dei soggetti a rischio.

Tutto questo a causa del rifiuto del Comune di Foggia, che a tutt’oggi non ha nemmeno validato il protocollo con i sindacati,  di sottoscrivere la convenzione con i CAF, sulla base di quanto disposto a livello regionale su apposito fondo (2,50 euro a domanda), reclamandone invece la gratuità, con il rischio evidente e calcolato di scaricarne il costo sull’utenza.

Cgil Cisl Uil si rifiutano di far pagare ai cittadini che già vivono uno stato di sofferenza reddituale, ovvero gli stessi soggetti destinatari del programma regionale, costi previsti e a carico del servizio pubblico.

Cgil Cisl Uil invitano quindi i cittadini interessati a non pagare in ogni caso a nessuno quote improprie, eventualmente richieste e non dovute per l’inoltro della domanda, che dev’essere assolutamente gratuita.

Comments are closed.