Non si chiude bene il 2014 per il commercio ambulante

0

commercio_ambulante“Non bastava la paura per gli assalti da parte dei banditi sulle strade del lavoro, ora contro la nostra Categoria si mette anche il cattivo tempo ed ecco che proprio in questi giorni, in queste ore, colleghi che hanno bisogno di recuperare le risorse perse nell’anno e dissipate per il pagamento di tasse e tributi che stanno dissanguando il piccolo commercio, si ritrovano sulle strade del terrore a combattere con un altro nemico cioè le avverse condizioni meteo e la neve”. Sono queste le amare parole espresse dal Presidente di Batcommercio2010 aderente a C.N.A. Puglia, commerciante ambulante, Vincenzo Berardino il quale ha poi aggiunto: “accade spesso che a causa del vento forte, della pioggia insistente ed ora anche della neve non riusciamo ad esercitare la nostra attività e tutto quello che perdiamo non lo recuperiamo più. Nessuna tutela, nessuna garanzia ma solo una vita da disperati senza nessuna riconoscenza neanche da parte delle Istituzioni che non riconoscono la nostra grande capacità di essere ancora un’enorme forza lavoro e di dare anche ai giovani tante opportunità di impiego. Mercati trascurati ed abbandonati a se stessi, in condizioni igienico-sanitarie assurde, con un abusivismo dilagante ed incontrollato sono la risposta di quelle Istituzioni di fronte a chi, come noi, non abbiamo mai chiesto nulla in cambio ed abbiamo sempre pagato di tasca nostra. Esprimo come Operatore del Settore e come rappresentante di Categoria la massima vicinanza a quanti in questi momenti stanno combattendo con i tanti problemi che ci affliggono e che portano tristezza e malumore nelle nostre famiglie. Coloro che non conoscono i nostri problemi dovrebbero restare in silenzio  e farebbero bene a non interessarsi di noi neanche fra qualche mese quando saremo e diventeremo di nuovo la Categoria “più ambita”. Colgo l’occasione per augurare un sereno 2015 a tutti i miei colleghi ambulanti ed anche ai colleghi dirigenti sindacali, specie  a chi non risparmia energie per creare le condizioni di ridare dignità alla Categoria e qui devo riconoscere impegno e dedizione a qualcuno in particolare che spero continui a svolgere il suo prezioso ruolo coordinando le nostre attività sui territori.” – ha detto Berardino.

Da parte sua il Presidente di Unimpresa Bat, Savino Montaruli, a proposito ha aggiunto: “Ringrazio l’amico Vincenzo Berardino per la sua dedizione al servizio della Categoria e spero che il nuovo anno cominci con l’urgente ed immediata convocazione, già ufficialmente richiesta il 22 dicembre scorso ma ancora inevasa da parte dei Prefetti della Bat e di Bari e del Questore per dare un poco di tranquillità agli Operatori perché anche mediante l’incontro diretto, senza mediazioni mai richieste quindi inopportune, si possa avvicinare le Istituzioni a noi imprenditori in difficoltà in modo che anche i “valori” si equiparino e che quando accade qualcosa a qualcuno sia qualcosa che è accaduto ad una persona, senza distinzioni e senza discriminazioni, peggio ancora se di casta”. Questo ha detto ed ha ribadito Savino Montaruli.

Comments are closed.