Bando ‘Orizzonti solidali’: sono dieci i progetti sostenuti dalla Fondazione Megamark

0

G.Pomarico 2014 3Trani  – Sono dieci i vincitori del bando ‘Orizzonti solidali’ promosso dalla Fondazione Megamark di Trani, selezionati tra i 187 progetti pervenuti da realtà del terzo settore di tutta la Puglia.

Giunto alla sua terza edizione il concorso, con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare  e la collaborazione dei supermercati A&O, dok, famila e iperfamila, ha registrato quest’anno un record di partecipazioni e di richieste di finanziamento per un totale di oltre quattro milioni di euro.

La Fondazione Megamark ha deciso di assegnare 130.000 euro, superando la soglia dei 100.000 inizialmente previsti dal bando, per sostenere iniziative da svilupparsi in Puglia nelle aree dell’assistenza sociale, della cultura e dell’ambiente.

«La selezione – dichiara il cav. Pomarico presidente della Fondazione Megamark e dell’omonimo gruppo –diventa ogni anno più difficile. Tutti i progetti proposti erano interessanti e meritavano di vincere, tanto che abbiamo deciso di sostenerne ben dieci incrementando il budget previsto dal bando. Considerato che il terzo settore necessita di aiuti concreti per sviluppare progetti a sostegno delle diverse comunità regionali confido nella discesa in campo di altre imprese che possano sostenere le tante lodevoli iniziative destinate ai più bisognosi della nostra bella Puglia».

I finanziamenti raggiungeranno associazioni di volontariato, onlus e cooperative sociali attive su tutto il territorio regionale. Tre vincitori nella provincia di Bari: l’associazione Incontra di Bari (progetto “Le formiche nell’estate”) potrà acquistare abbattitori di calore, freezer e ampliare la cucina professionale  per accogliere sempre più bisognosi nelle proprie mense. La cooperativa Herbora di Putignano, con il progetto “Arredamark”, formerà nella falegnameria della propria sede (in un bene confiscato alla mafia) ragazzi svantaggiati (ex tossicodipendenti e detenuti) per favorire la loro integrazione socio-lavorativa. L’associazione Il Vicinato di Casamassima, con l’iniziativa “Efficienti in casa”, formerà, invece, donne-madri disoccupate per divenire collaboratrici domestiche e, in futuro, costituire una cooperativa di lavoro.

Nella BAT due vincitori: la Cooperativa Promozione Sociale e Solidarietà di Trani con il “Progetto Nike” si occuperà del recupero e del sostegno emotivo di donne vittime di violenza nella fase post-denuncia. Il Circolo Legambiente Thomas Sankara di Andria con il progetto “Dalle piante alle persone” si occuperà di un percorso di bonifica e piantumazione di aree pubbliche abbandonate di cinque comuni della BAT per restituire alla cittadinanza spazi verdi puliti e sicuri.

Il contributo della Fondazione alla Capitanata si concretizza nel finanziamento del progetto “Paideia acquatica e solidale” dell’associazione ASSORI di Foggia: un percorso riabilitativo in acqua rivolta in particolare a bimbi da 3 mesi a 3 anni disabili e svantaggiati.

In Salento, nella provincia di Brindisi, vince la cooperativa Ferrante Aporti di Brindisi con il progetto “Parlando con i giovani”, un ciclo di eventi ed incontri formativi sul tema della violenza dove il più delle volte le vittime sono le donne; un percorso destinato agli studenti delle scuole primarie e secondarie del comune di Brindisi per favorire un processo di cambiamento e contrasto alla violenza fin dall’adolescenza.

La cooperativa Nuova Siloe di Lecce  si aggiudica il finanziamento con il progetto “Ponti generazionali”; una serie di incontri e seminari per lo scambio generazionale tra adolescenti e over 65 dei quartieri più difficili della città di Lecce al fine di favorire il recupero delle tradizioni spesso dimenticate soprattutto dai più giovani.

Nella provincia di Taranto altri due vincitori: la onlus Anffas di Ginosa Marina con il progetto “La nostra fattoria sociale” e l’associazione Arcobaleno nel cuore di Taranto con il progetto “Olivolandia”. Il primo è destinato all’avvio di una fattoria sociale all’interno della struttura ‘Dopo di Noi’ con l’inserimento lavorativo di persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale ospiti della struttura o frequentanti i laboratori della onlus.

Il secondo progetto è volto alla valorizzazione e promozione di un’area verde per la creazione nella zona Cimino-Manganecchia di un’area giochi per bambini e loro famiglie in particolare residenti nel quartiere Tamburi di Taranto.

La presentazione e la premiazione dei vincitori avverrà domenica 11 gennaio 2015 durante lo spettacolo di beneficenza con artisti nazionali che la Fondazione Megamark organizzerà nel Teatro Team di Bari.

Comments are closed.