Allungamento pista dell’Aeroporto Gino Lisa di Foggia: al via con gli espropri, tranquilli è tutto vero!

0

Finalmente! Era ora che si arrivasse a questa pre-fase operativa per il reale allungamento della pista dell’aeroporto foggiano Gino Lisa. Una grande battaglia che è stata vinta partendo dalla grande perseveranza del Comitato Civico Vola Gino Lisa che alla fine ha vinto ed i benefici saranno notevoli per tutta la Capitanata. Si ipotizza avvio lavori entro le prossime settimane. La vittoria civica del territorio è la prima vera risposta al malcontento e all’inconcludenza delle politiche governative e regionali nei confronti della Capitanata dell’ultimo trentennio. E’ sicuramente un modello da imitare per altre battaglie per rilanciare e far risorgere dal letargo un territorio che ha grandi potenzialità ma sino ad ora in parte inespresse.

 

 

Sono stati avviati gli  espropri dei suoli per 11 ettari sul lato Nord dell’aeroporto in via Castelluccio. L’esecutività di questa importante fase dovrebbe essere molto veloce. Sarebbe prematuro ipotizzare la riapertura ai voli civili già dall’estate del 2019, ma siamo fiduciosi che ciò avvenga nei tempi più celeri.  Dopo un braccio di ferro con la Regione Puglia che dura dal secondo semestre 2011 ora inizia la fase più bella: la trasformazione ed ammodernamento integrale dell’aeroporto e l’allungamento della pista da 1600 metri a 2200 metri per fa decollare .

COPERTURA FINANZIARIA NEL BILANCIO REGIONALE PUGLIESE PER LO SCALO FOGGIANO 

Il Consiglio regionale nella manovra di assestamento ha finanziato 7,5 milioni per la gestione dell’aeroporto nei prossimi due anni (2019 e 2020) quando sarà stata allungata la pista a 2mila metri dello scalo. Nell’articolo 9 del bilancio, per il rilancio aeroportuale la Regione ha previsto al Gino Lisa «l’inserimento delle attività di Protezione Civile e l’attivazione dei voli charter e di linea».

COME SIAMO ARRIVATI A QUESTO IMPORTANTE TRAGUARDO 

Il 6 agosto 2018 Enrico Follieri & Associati, con il socio amministratore Enrico Follieri, ha ottenuto l’annullamento dell’archiviazione del procedimento di approvazione del progetto di allungamento della pista dell’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia, disposta dal Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche di Campania, Molise, Puglia e Basilicata. Il ricorso era stato proposto al TAR Puglia, Bari, per il Comune di Foggia e il Comitato “Vola Gino Lisa”.  L’allungamento della pista è un’opera di interesse nazionale, già finanziata dal CIPE per 14 milioni di Euro, soggetta all’approvazione tramite intesa Stato-Regione. Il TAR ha accertato che il procedimento per l’adozione del decreto di intesa Stato-Regione, avviato nel 2012, era pronto per essere concluso almeno dal dicembre 2015 e che al momento dell’illegittima archiviazione non sussistevano ragioni ostative alla sua conclusione positiva. «La sentenza accerta l’ingiustizia patita dalla Capitanata ed è in grado di assicurare una più rapida esecuzione delle opere, rispetto al successivo procedimento recentemente concluso dal Provveditorato per le Opere Pubbliche. Diversamente da quest’ultimo, infatti, il procedimento di cui il TAR ha accertato l’illegittima archiviazione non pone alcuna prescrizione per la prosecuzione dell’iter e dunque per l’esecuzione dei lavori di allungamento della pista, essenziale per riattivare il traffico passeggeri nell’aeroporto di Foggia» ha così commentato Enrico Follieri

 

Michele Antonucci

Comments are closed.