Le nuove imprese dell’industria culturale nel Mezzogiorno, “Le idee per Accadia”

0

accadia-sindaco-murgante-con-scienziati“Le nuove imprese dell’industria culturale nel Mezzogiorno” sarà il tema della tredicesima edizione della manifestazione “Le Idee per Accadia”, ideata e promossa dagli scienziati Marco e Franco Salvatore, in collaborazione con il Comune di Accadia, lo splendido borgo medievale pugliese del Subappennino dauno incastonato tra Campania, Basilicata e Molise, e con “Il Sabato delle Idee”, il pensatoio di istituzioni scientifiche, accademiche e culturali che unisce alcune delle migliori eccellenze del Mezzogiorno.

Domenica 11 Settembre a partire dalle ore 9.45 nella Piazza dell’Orologio di Accadia al centro del dibattito che sarà introdotto dal segretario della Commissione Riforme Istituzionali della Regione Puglia, Sabino Zinni, dal Sindaco di Accadia,  Pasquale Murgante e dal presidente del Ceinge, Franco Salvatore, ci saranno anche e soprattutto le nuove opportunità offerte ai giovani delle regioni del Mezzogiorno dal programma di incentivi “Cultura Crea” varato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo, con l’obiettivo di sviluppare nuove iniziative imprenditoriali nel settore dell’industria culturale-turistica e di sostenere le imprese no profit che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Al tavolo dei relatori, coordinato da Marco Demarco, direttore della Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa” ed editorialista de “Il Corriere della Sera”, ci saranno tra gli altri, Sebastiano Maffettone, consigliere del Presidente della Regione Campania per le Organizzazioni culturali, Massimo Marrelli, presidente del Centro Universitario di Ricerca per l’Economia delle Arti e della Cultura e coordinatore scientifico del primo corso di laurea italiano in Economia Aziendale e Green Economy appena lanciato dall’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ed una folta rappresentanza dei Rettori delle Università del Mezzogiorno guidata dal presidente e dal vicepresidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, Gaetano Manfredi e Lucio d’Alessandro.

In particolare a rappresentare le Università del Sud ci saranno per la Basilicata il Rettore dell’Università della Basilicata, Aurelia Sole, per la Calabria, il Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Pasquale Catanoso, per la Campania il Rettore dell’Università del Sannio, Filippo De Rossi, il Rettore dell’Università “L’Orientale”, Elda Morlicchio, il Rettore della Seconda Università di Napoli, Giuseppe Paolisso e il Rettore dell’Università “Parthenope”, Claudio Quintano, e per la Puglia ci saranno il Rettore dell’Università di Foggia, Maurizio Ricci e il Pro Rettore dell’Università del Salento, Antonio Lucio Giannone.

La lectio magistralis di Giuliano Volpe e le idee dei giovani eccellenti delle Università del Mezzogiorno

Ad impreziosire il programma della mattinata ci sarà la lectio magistralis del presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici, Giuliano Volpe, dedicata al tema “Patrimonio al futuro: la rete dei privati al servizio dei beni culturali”, che riprende il “manifesto per i beni culturali ed il paesaggio” oggetto del suo ultimo libro.

Ma soprattutto ci sarà spazio per le idee dei giovani eccellenti delle Università del Mezzogiorno con la presentazione dei progetti di neonate Start Up, anche come modello per il bando “Cultura Crea”.

“Quest’anno – anticipa Marco Salvatore, fondatore de “Il Sabato delle Idee” – abbiamo scelto un tema di riflessione che possa sitimolare concretamente i giovani del Mezzogiorno a mettere in campo, anche con nuove forme di autoimprenditorialità, nuove idee progettuali per uno sviluppo del settore culturale che vada di pari passo con lo sviluppo economico del Paese, perché soltanto iniziando a ragionare concretamente di business plan applicati ai nostri beni culturali potremo finalmente dare vita ad un processo di valorizzazione del nostro grande patrimonio storico ed artistico che alimenti nel contempo anche la crescita economica ed occupazionale del Mezzogiorno”.

Comments are closed.