Pressing del Comitato Salute Alto Tavoliere per calendarizzare a breve la mozione Stop5G a Torremaggiore

0

Il Comitato Salute Alto Tavoliere ha inviato in data 28 settembre 2019 una nuova PEC ( l’altra era stata inviata in data 29/06/2019) alla Presidenza del Consiglio Comunale con in copia conoscenza Sindaco, Vice Sindaco e tutti i capogruppo presenti in consiglio comunale per ricordare di calendarizzare in tempi celeri la votazione della mozione Stop 5G che è stata sottoscritta con il Patto per la Salute dai candidati alla carica di sindaco di Torremaggiore in data 18 maggio 2019 ( De Vita Leonardo, Di Pumpo Emilio, Faienza Marco e Monteleone Pasquale) – leggi la sottoscrizione del patto qui –

Nella nota formale il Comitato ha valorizzato l’evento che in data 13 settembre 2019 si è svolto a Torremaggiore dove il tema era: 5G – cosa sappiamo e cosa dobbiamo sapere, presso la Sala del Trono del Castello Ducale De Sangro di Torremaggiore . L’intento era quello di sensibilizzare la cittadinanza su questo importante tema ed il Comitato scrivente ha riscontrato purtroppo in sala solo la presenza dei consiglieri di maggioranza Leccese e Coppola e del consigliere di opposizione Monteleone con sincero dispiacere poiché su questo tema era opportuna la presenza dei consiglieri per avere un quadro molto chiaro su questo tema ascoltando la relazione scientifica della Prof.ssa Tibaldi dell’Istituto Ramazzini di Bologna.

Peraltro considerato che in una sala gremita di pubblico, l’ intervento della Prof.ssa Eva Tibaldi è stato interamente dedicato agli studi indipendenti realizzati dall’Istituto Ramazzini di Bologna, da sempre in prima linea nella ricerca scientifica riconosciuta a tutti i livelli era opportuno presenziare ed ascoltare con la dovuta attenzione. Nello specifico sono stati illustrati gli effetti sulla salute della tecnologia 2G/3G/4G e sui rischi della esposizione massiccia della tecnologia 5G sugli essere umani ! Ad oggi ci sono molti lati oscuri ed occorrerà maggiore ricerca scientifica per poter serenamente implementare una nuova tecnologia che non abbia ripercussioni sulla salute delle persone, già ampiamente esposti ogni giorno a varie forme di radiazioni.

Ad oggi sarebbe perciò opportuno utilizzare il principio di precauzione prima di implementare questa nuova tecnologia che cambierà completamente le nostre vite. Poichè qualunque innovazione non è sicura finché non è provata tale attraverso test scientifici adeguati e poiché tra gli obiettivi che il Comitato Salute Alto Tavoliere della Puglia rientra la promozione della cultura della sensibilizzazione correlata con la difesa della salute in ogni sua forma come previsto peraltro dall’Articolo 32 della Costituzione Italiana il Comitato richiede quanto segue:

  • un incontro formale per poter discutere sul cronoprogramma che la Presidenza del Consiglio e la Giunta Di Pumpo vogliono attuare per dare fattivo seguito al PATTO PER LA SALUTE;
  • la calendarizzazione celere in consiglio comunale della mozione STOP 5G utilizzando il principio di precauzione;

A questo link i comuni italiani che hanno già votato delibere e mozioni su questo tema ( clicca qui)

 

Michele Antonucci

Comments are closed.