Beppe Fiorello a Foggia e San Severo

0

BeppeFiorelloDopo Michele Placido, Pierfrancesco Favino, Antonio Albanese e Ambra Angiolini nell’acclamata stagione di prosa del Teatro Giordano di Foggia oggi 7, edomani, 8 aprile (h 21.00) l’appuntamento in cartellone è con un altro grande nome dell’attorialità made in italy: Giuseppe Fiorello. Dopo il successo della fiction in tv “Volare”, film in due puntate che ha raccontato la vita di Domenico Modugno raccogliendo oltre 11 milioni di telespettatori, Beppe Fiorello approda in teatro con “Penso che un sogno così…”. Una messa in scena che non può esimersi dall’esecuzione dal vivo delle note che hanno reso il cantante pugliese un simbolo dell’eccellenza musicale italiana in tutto il mondo. Dopo le tappe del capoluogo dauno, Fiorello sarà due giorni al Comunale di San Severoil 9 e 10 aprile.

A seguire l’appuntamento è con un viaggio poetico a spasso nel cuore di Napoli attraverso i secoli, tra le fiabe di Giambattista Basile e il Pulcinella di Libero Bovio.  Peppe Barra innerva alcune tra le pagine più celebri della letteratura classica napoletana con la sua dirompente ironia nello spettacolo “Sogno di una notte incantata” in programma sabato 11 aprile alle h 21.00.

Appuntamento con un artista inesauribile per versatilità e talento: Filippo Timi porta sulla scena martedì 14 e mercoledì 15 aprile (h 21.00) la sua “Favola” dal finale scabroso. In un’ambientazione anni ’50, dove tutto è così perfetto da sembrare finto, Timi è non solo drammaturgo e regista ma anche interprete di Mrs. Fairytale, moglie perfetta e maltrattata così come la sua amica Mrs. Emerald. Un gioco dell’assurdo fatto di lustrini ed effetti speciali che ben si presta come finale di questa stagione stellare.

La stagione si chiude con “L’amico del cuore” di e con Vincenzo Salemme il 23 aprile prossimo.

L’amico del cuore è la classica commedia degli equivoci dove ogni personaggio si veste di un ruolo per nascondere la propria natura più profonda. Roberto Cordova ha poche probabilità di sopravvivenza: deve subire un trapianto cardiaco. Quale occasione migliore quindi per vendicarsi di quell’amico del cuore, Michelino, che si dice uomo aperto e democratico, quell’uomo che giudica la gelosia un sentimento barbarico. In nome dell’amicizia che li lega gli chiederà un ultimo desiderio: passare la notte con la moglie, la bellissima svedese Frida.

 

Comments are closed.