“Apulia Fluminum” parte dai Monti Dauni con l’operazione “C’era una volta”

0

BannerSACMONTI DAUNI – Si chiama “Apulia Fluminum” il progetto che mira a valorizzare il “sistema ambientale e culturale” (SAC) pugliese che si snoda intorno ai fiumi di Capitanata. A coordinare il progetto, voluto e finanziato da Regione Puglia e Provincia di Foggia, è “Archeologica s.r.l.” società spin-off dell’Università di Foggia da anni impegnata nella valorizzazione del patrimonio storico della Capitanata, con il partenariato di molte associazioni locali. Obiettivo del “SAC Apulia Fluminum” è chiaro: avvicinare i cittadini al patrimonio culturale della propria terra.

Si parte dai Monti Dauni con la prima di ben tre operazioni. L’operazione si chiama “C’era una volta” e vedrà tra i suoi partner principali le associazioni A.c.t! Monti Dauni, Teatri 35, il Festival Troia Teatro e diversi operatori culturali ed enogastronomici del territorio. Quattro le attività progettate nell’ambito dell’operazione “C’era una volta”, tutte con l’obiettivo di valorizzare i luoghi più significativi della storia dei Monti Dauni e proporne una fruizione culturale e turistica innovativa che intrecci storia, teatro, enogastronomia e arti visive.

Tra le attività pronte a partire c’è una residenza teatrale per attori dal titolo “Behind The Scenes Of History”. Un bando chiama a raccolta entro il 25 Aprile tutti gli attori che vogliano partecipare alla produzione di uno spettacolo teatrale ispirato alle vicende storiche e al patrimonio artistico dei Monti Dauni. A guidarlo ci sarà un regista e drammaturgo esperto come Michele Sinisi e tra i protagonisti del progetto figurano anche volti noti del teatro e della televisione come Valentina Lodovini e Fabrizio Ferracane.

Altra attività prevista dall’operazione è “Gioco-teatro: tra storie e leggende”, un laboratorio storico-ludico-teatrale per bambini e ragazzi tra gli 8 e i 12 anni con l’obiettivo di far scoprire ai partecipanti il mondo del teatro attraverso giochi e racconti delle vicende storiche dei Monti Dauni per coinvolgerli infine nell’attivazione di visite guidate teatralizzate ai borghi.

L’operazione prevede inoltre l’organizzazione di: “In (S)Cena: Il Teatro In Tavolaun programma culturale ed enogastronomico che prevede la realizzazione di una serie di cene-spettacolo nel corso delle quali approfondiremo la storia delle tradizioni culinarie del territorio attraverso la sperimentazione di ricette storiche dell’epoca romana, medievale e moderna. Nel corso delle serate, inoltre, la compagnia teatrale “Teatri 35” metterà in scena dei “Quadri viventi” sulle principali opere pittoriche dei Monti Dauni, invitando contestualmente i partecipanti ad “entrare nei quadri”, partecipando alla realizzazione dei “Tableaux Vivants”.

Nell’ambito del progetto infine sarà attivato il laboratorio di video-making “Racconti di memoria” finalizzato a raccogliere testimonianze e “racconti” sui Monti Dauni e a produrre un docu-film che costituisca un vero e proprio “serbatoio” della memoria di questo territorio.

Insomma, il programma è ricchissimo di attività per tutte le età, per tutti gusti, tutte gratuite. Lo presenteremo con maggiori dettagli (le date, le location, i protagonisti) il giorno Mercoledì 22 Aprile alle ore 11.30 presso la Sala Giunta della Provincia di Foggia insieme alle organizzazioni coinvolte nel progetto, con Gaetano Cusenza, consigliere delegato al turismo della Provincia e alla presenza di sindaci e amministratori dei comuni del SAC Apulia Fluminum.

Tante attività tutte con lo stesso obiettivo: far scoprire e ri-scoprire questa terra straordinaria prima di tutto a chi vi abita. Perché ci si possa render conto quanto prima, tutti insieme, che camminiamo sopra immensi ed autentici tesori.

Comments are closed.