“Attraverso il tempo e il territorio” , mostra fotografica su folklore dell’Alto Tavoliere al MAT e vernissage

0

cartolina-souvenir_AT_fbSarà presentata  mercoledì 1° aprile alle ore 11.00 presso il MAT – Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, la mostra fotografica “Attraverso il tempo e il territorioche raccoglie le istantanee più evocative del folklore del territorio dauno.

Organizzata dal Gal, Gruppo di azione locale, “Daunia Rurale”, in collaborazione con il MAT-Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, la mostra è curata dal fotografo sanseverese Antonio Soimero, che ha delineato un vero e proprio viaggio attraverso il pathos e i simboli delle principali feste tradizionali, come la festa di San Giorgio di Chieuti o la Festa del Soccorso ed il Venerdì Santo di San Severo.

“Un’occasione per raccontare il lato più profondo del territorio – ha sottolineato il Presidente del Gal, Simone Mascia – quello legato alle radici e alla religiosità popolare sospesa tra sacro e profano, in una commistione di fede e flolklore che costituisce l’anima del territorio dell’Alto Tavoliere”.

Dopo l’esposizione al MAT, che andrà dal 1° al 12 aprile, la mostra toccherà gli altri sette comuni del territorio del Gal, dove coinciderà in gran parte proprio con le feste patronali, le stesse raccontate nel percorso della mostra fotografica.

“Non è un caso che questa mostra sul folklore parta proprio da San Severo e proprio nella Settimana Santa – ha commentato la direttrice del MAT, Elena Antonacci – in quanto qui si perpetua una delle tradizioni più sentite. Il MAT è da sempre attento alla valorizzazione dei  rituali e delle tradizioni popolari del territorio, ritenendoli indispensabili per mantenere viva l’identità di una comunità e favorirne nel contempo la crescita. Non è un caso che nel 2014 la mostra clou del museo sia stata dedicata ad uno dei più grandi artisti pugliesi del Novecento, Luigi Schingo, che ha fissato su tela i momenti di forte religiosità e trasporto sensoriale nella ‘serie delle processioni’, alcune delle quali ammirabili nell’esposizione permanente del MAT. Inoltre, i riti della Settimana Santa, icone della mostra fotografica di Antonio Soimero, costituiscono anche lo spunto, per i turisti del periodo pasquale, per visitare le chiese barocche di San Severo, con il loro abbacinante patrimonio scultoreo e pittorico”.

Il vernissage della mostra a San Severo il 1° Aprile sarà arricchito, nella stessa area espositiva, dal concerto per archi “Atmosfere tra Sacro e Profano. Melodie classiche e tradizioni popolari” con il quartetto Setas, a partire dalle ore 18.30.
La valorizzazione del territorio non tralascerà infine, nella stessa serata, la degustazione di prodotti tipici locali.

Nel suo itinerario lungo tutti i comuni del Gal, la mostra sarà accompagnata da mini talk istituzionali, degustazioni e intrattenimenti musicali. Le date delle varie tappe saranno rese note durante la conferenza stampa, insieme a tutte le altre iniziative che il Gal Daunia Rurale ha voluto raccogliere sotto la sigla “@T”, pensata non solo per indicare l’acronimo di “Alto Tavoliere”, ma anche per declinare questo territorio nei vari aspetti legati alla sua identità.

Tra queste si evidenziano innanzitutto il “Concorso a premio @T-Tratti”, suddiviso nelle sezioni “Fotografia”, “Cortometraggi” e “Musica”, a cui potranno partecipare i giovani under 30 residenti nei comuni dell’Alto Tavoliere, candidando fotografie del territorio e brani musicali inediti. Poi sarà presentato il programma “@T-School”, che porterà nelle scuole primarie dei comuni del territorio del Gal dei laboratori sull’educazione alimentare e la dieta mediterranea. E infine si parlerà dei vari momenti istituzionali del Gal, relativi alle azioni di sviluppo rurale verso il 2020 e alla presentazione della Rete territoriale delle imprese, che insieme alla premiazione del “Concorso a premio @T-Tratti”, avranno luogo in un evento finale in programma nel mese di giugno.

Comments are closed.