Festival Troia Teatro, si parte domani

0

Teatro, musica, video proiezioni, dibattiti, laboratori, aperitivi e dj-set in programmazione per la seconda serata del Festival Troia Teatro in programmazione giovedì 3 agosto. Per gli spettatori si tengono interessanti meeting con artisti, critici e organizzatori della rassegna. Previsto nel pomeriggio, dalle ore 17, il “Talking about” a cura di Teatri 35 ai piedi della cattedrale per incontrarsi e riflettere sugli spettacoli visti la sera precedente. Tanti artisti di strada, fulcro della dodicesima edizione del festival, animeranno il centro di Troia dal tramonto sino a tarda serata. Ci saranno giocolieri, band, cantautori, artisti che fanno dell’improvvisazione il proprio mestiere. La serata prosegue sino a notte inoltrata con il dopofestival tra musica e balli.

Nella cittadina foggiana saranno presentati due dei sette spettacoli che partecipano al concorso ECEplast, in palio il premio di 1500€ che sarà assegnato nella serata conclusiva del festival da una giuria di critici teatrali. Si trae ispirazione da una parte dagli autori contemporanei Enzo Moscato, Annibale Ruccello, Francesco Silvestri e Giuseppe Patroni Griffi in “Chiromantica ode telefonica agli abbandonati amori”, spettacolo allestito alle h 21 nel cortile del Palazzo Vescovile dalla compagnia Mutamenti/Teatro Civico 14 e Murìcena Teatro; dall’altra parte si guarda al classico della drammaturgia shakespeariana, “Riccardo II”, nella pièce “Conferenza/Nudo e in semplice anarchia” scritta e diretta da Roberto Corradino in scena alle h 22.15 presso il Chiostro di San Benedetto. Si interpreta così in modo originale il tema del rito a cui il festival è dedicato nell’edizione 2017.

Al Cineteatro Cimaglia dalle 18 sono in cartellone le proiezioni di documentari selezionati per HANDMADE doc fest, una piattaforma aperta dove i filmmaker, gli handmaker si possono confrontare e interrogare reciprocamente sul valore che assume oggi l’arte del “fatto a mano”, riscoprendo mestieri antichi nell’era del digitale. Torna a esibirsi poi la compagnia Trasformazione Animata con il proprio teatro di figura in “Un mare di desideri” nella suggestiva location dell’abside della cattedrale alle h 22.

Proseguono i laboratori dedicati all’arte dell’origami (in piazza Pirro L’arca di Noé a cura di SubSeri) e quello dedicato alla xilografia (in Piazza Episcopio Mare mosso a cura di SubSeri) e ancora la residenza “Una settimana di bontà/Riti a cura di Roberto Corradino (presso San Domenico dalle h 15).

Per il dopofestival previsto un viaggio nella musica accompagnati da Francesco Forni e Ilaria Graziani. Atmosfere di un immaginario mutuato da romanzi di pirati, western, sono ricreate nel bel contesto della villa comunale di Troia. Segue sino a notte fonda il dj set a cura di Movida Night per un dopofestival ricco di ritmo, suoni e colori.

Comments are closed.