L’’Orchestra Etnica del Gargano si esibisce a San Giovanni Rotondo

0

ORCHESTRAgargano1Fa tappa anche a San Giovanni Rotondo la neonata Orchestra Etnica del Gargano dopo l’esordio di San Severo. Appuntamento nella “città di San Pio” il 19 dicembre, alle ore 20, presso l’Auditorium “Servi della Sofferenza”. L’evento è organizzato dal Centro Studi Tradizioni Popolari “Terra di Capitanata”, dal Comune di San Giovanni Rotondo (Assessorato alla Cultura e al Turismo) e dalla FITP – Federazione Italiana Tradizioni Popolari – in collaborazione con le Ferrovie del Gargano. Ricco il programma musicale della neonata Orchestra.

Un percorso straordinario fatto di melodie e trasposizioni di un territorio particolarmente vocato alla musica popolare qual è il Gargano e la Capitanata tutta. «Un progetto destinato ad arricchirsi – commenta l’etnomusicologo Salvatore Villani, direttore dell’Orchestra – grazie anche al “know how” dei musicisti e cantori che ne fanno parte. E’ un percorso che trasuda cultura popolare, storia, rapporto ancestrale tra Uomo e Territorio. Tanto da coinvolgere tutti non solo coloro che, a tavolino, hanno idealizzato questa iniziativa». Il progetto è reso possibile dall’apporto artistico-culturale dei “Cantori di Carpino”, “Gargarensi”, “Cantori del Gargano”, “Pratatapumpafolk Folk”, “Cantori di San Paolo Civitate”. “Li Sammecalere”, “Mulieres Garganiche”, “Aria Sonora”, “Etnomusicantes”, “Dalla Radice al Fiore” e “Skaria”. Percorso in cui il Centro Studi Tradizioni Popolari “Terra di Capitanata” ha operato in cabina di regia.

“Stella d’or”, “Lu ricce e la cestuina”, “Tarantulata”, “Tu si la reggina della festa”: sono solo alcuni dei brani che i musicisti, diretti dal maestro Villani (etnomusicologo che più di ogni altro conosce i valori musicali della tradizione dauna), eseguiranno. Il Gargano, come tutta la provincia di Foggia, nel campo della musica popolare, è ricco di gruppi e individualità con competenze ed esperienze che, messi in rete in un’unica Orchestra, attraverso un percorso condiviso teso alla valorizzazione e all’esportazione del patrimonio culturale e musicale del Promontorio e della Capitanata, possono dar vita ad un prodotto da far conoscere in tutto il mondo e che diventi orgoglio del nostro territorio, continuando comunque a portare avanti parallelamente quelle che sono le attività dei singoli gruppi folk di appartenenza. Dopo San Severo e San Giovanni Rotondo, l’Orchestra si esibirà anche il 20 dicembre a Fiuggi e il 21 dicembre a Roma.

A San Giovanni Rotondo l’Orchestra Etnica del Gargano giunge dopo l’esordio del 16 dicembre al teatro Comunale “Verdi” di San Severo dove musicisti e cantori hanno “animato” il prestigioso tempio culturale con un repertorio che ha fatto leva sulla ricerca e la tradizione. Tutto esaurito per un evento che ha accompagnato gli spettatori che hanno gremito poltrone e palchi del “Verdi”.

Comments are closed.