Monte Sant’Angelo, rinnovata la convenzione per il trasporto dei ragazzi diversamente abili

0

scuolabus_disabiliAnche per l’anno scolastico 2014-2015 il Comune di Monte Sant’Angelo, grazie al rinnovo della convenzione con l’Associazione Famiglie di Disabili Intellettivi e Relazionali (A.N.F.F.A.S. – ONLUS) di Monte Sant’Angelo, assicura il trasporto scolastico agli alunni diversamente abili. “Le persone con disabilità e le loro famiglie non saranno mai lasciate sole. Grazie all’Anffas diamo un contributo fattivo di assistenza” – dichiara l’Assessore Scirpoli.

Il servizio prevede il trasporto degli alunni con disabilità verso gli istituti scolastici e la presenza, per circa due ore al giorno, tutti i giorni, di volontari che coadiuvano la scuola per l’assistenza e la gestione di ogni alunno.

Felice Scirpoli, Vicesindaco – Assessore alle Politiche sociali e alla Solidarietà della Città di Monte Sant’Angelo così presenta l’iniziativa: “È volontà del Comune e dell’Anffas continuare la collaborazione in atto utile a garantire il servizio di trasporto di alunni disabili e quindi il diritto allo studio e l’integrazione scolastica. Ringrazio l’ANFAS – continua l’Assessore Scirpoli – perché da anni assiste le famiglie che convivono con la disabilità dando alla comunità un esempio ed un servizio fondamentale di integrazione sociale. Rinnoviamo quindi, un impegno, quello di assistere le famiglie nelle piccole azioni quotidiane, offrire assistenza, cercare di semplificare, per quanto possibile, le loro problematiche logistiche”.

L’Associazione Famiglie di Disabili Intellettivi e Relazionali (A.N.F.F.A.S. – ONLUS) di Monte Sant’Angelo persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, nel campo dell’assistenza sociale e socio-sanitaria, della tutela dei diritti civili a favore di persone svantaggiate in situazione di disabilità intellettiva ed alle loro famiglie, affinché a tali persone sia garantito il diritto inalienabile ad una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente nel rispetto della propria dignità.

Comments are closed.