Ottimizzazione interna per decongestionare i nosocomi limitrofi: ecco l’istanza del Comitato Salute Alto Tavoliere per il PTA San Giacomo

0

Il Comitato permanente per la salvaguardia del diritto alla Salute dei cittadini dell’ Alto Tavoliere della Puglia ha presentato in data 02/01/2020 una nuova istanza a mezzo PEC alla Direzione Generale dell’ASL FG, alla Direzione del Distretto Socio Sanitario 51, ed alla Regione Puglia e per conoscenza tutti i sindaci dell’Alto Tavoliere della Puglia per esporre proposte in senso migliorativo per rilanciare il PTA San Giacomo e per ottimizzare il flusso di pronto soccorso all’interno del PPIT – Punto di Primo Intervento Territoriale di Torremaggiore tornato operativo dal 01/01/2019 con presenza medica h24 e forte delle 6.244 prestazioni erogate nell’anno solare 2019.

 

 

Sulla base delle precedenti istanze presentate per il PTA San Giacomo dal 2018 ad oggi , delle mozioni proposte dal Comitato e votate all’unanimità nel 2018 dai comuni di Torremaggiore, Castelnuovo della Daunia, Serracapriola, San Paolo di Civitate e delle sei interrogazioni urgenti con risposta scritta rivolte al Governatore Emiliano dal consigliere regionale Giandiego Gatta che ad oggi non hanno ricevuto alcuna risposta formale, il Comitato rilancia nel 2020 con una nuova istanza ufficiale nella quale si richiede: l’attivazione del servizio di Tele Radiologia all’interno del PPIT di Torremaggiore ( previsto dal 2009, confermato nel 2017 e fino ad oggi non attivato), una velocizzazione per l’avvio dei lavori per il ripristino edile della Radiologia; la disponibilità continua dei reagenti ( emocromo e troponina) all’interno del PPIT di Torremaggiore e la richiesta di altri reagenti mancanti, l’attivazione della reperibilità H24 per il personale infermieristico del PPIT di Torremaggiore che permetterebbe l’eventuale uscita dell’ambulanza ASL verso i nosocomi limitrofi senza utilizzare inutilmente il servizio del 118. Si prosegue con la richiesta di attivazione della funzionalità operativa H12 della Radiologia nel PTA San Giacomo (8-20) che eviterebbe l’affollamento superfluo presso la struttura ospedaliera del Masselli Mascia di San Severo a totale vantaggio dell’ottimizzazione dei flussi di pronto soccorso. Il Comitato ha infine richiesto la possibilità di estendere la presenza h24 della guardia giurata all’interno del PPIT/PTA San Giacomo per accrescere il livello di sicurezza per gli operatori sanitari e per I pazienti. Il Comitato prosegue con spirito propositivo a proseguire le battaglie a totale vantaggio della collettività ragionando in logica di rete di servizi sanitari.

Michele Antonucci

Comments are closed.