Il Volo dei Desideri, Natale tra luci e tradizione

0

natale2014“Il Volo dei Desideri – Natale tra luci e tradizione” è il nome scelto per l’evento che animerà sia il centro che la periferia della città, organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Foggia in collaborazione con l’associazione Di terra di mare, in programma lunedì 8 dicembre a partire dalle ore 19.

L’evento mira a “riaccendere l’animo foggiano” rispolverando vecchie tradizioni e facendo vivere a grandi e piccoli la vera atmosfera del Natale, non legata al consumismo ma allo stare insieme e al condividere emozioni. L’assessore alla Cultura del Comune di Foggia, Anna Paola Giuliani, ha fortemente voluto questo evento perché le tradizioni sono una risorsa culturale e uno strumento importante per comprendere il presente partendo dal passato. Riscoprendole si può valorizzare il territorio; tramandandole alle generazioni più giovani si approfondisce la conoscenza delle proprie radici.

Lunedì 8 dicembre si partirà alle ore 19.00 con la cerimonia di accensione dell’albero di Natale allestito in piazza Cavour (pronao della Villa Comunale) e il lancio dei palloncini colorati a cui saranno legati bigliettini, con messaggi e desideri, preparati dai bambini delle scuole della città. Un “volo dei desideri” che ha l’obiettivo di trasmettere un messaggio positivo a tutti: non smettere mai di sognare e di guardare in alto.

Alle 20.00 avrà inizio il Festival delle Fanoje, ossia i falò che anticamente venivano accesi proprio il giorno dell’Immacolata, momento che segnava l’avvicinarsi del Natale.

Qualcuno ricorderà che si partiva settimane prima con la raccolta della legna; il giorno dell’Immacolata si accendevano i falò che diventavano il fulcro di interi quartieri. Il vicinato infatti, si riuniva intorno al fuoco per riscaldarsi, scambiare qualche parola e condividere qualcosa da mangiare.

Le fanoje hanno una lunga tradizione, non solo a Foggia, e molto spesso sono legate alla religione, oltre ad avere una forte valenza sociale. Oggi come ieri la raccolta della legna, la costruzione dei falò, lo stare intorno al fuoco con amici e conoscenti, ha l’obiettivo di ritrovare il senso di comunità e di condivisione.

Per l’occasione sarà allestito un maxischermo in piazza Cavour per proiettare le immagini dell’accensione delle fanoje, che avverrà contemporaneamente nei quartieri periferici e nelle parrocchie della città.

Durante l’evento saranno distribuite gratuitamente le pettole!

Comments are closed.