Praga nascosta: viaggio nelle ex-fabbriche della capitale ceca

0

lafabricìka-pragaDa qualche tempo a questa parte, Praga si è ufficialmente trasformata in una delle città più vive, amate e visitate d’Europa. Offre davvero di tutto e, qualunque sia la specie di viaggiatore a cui appartenete, è impossibile rimanerne delusi.  Aree verdi, paesaggi  da mozzare il fiato, architetture vecchie e nuove, storia, cultura , monumenti, eventi, vita notturna… chi più ne ha, più ne metta.

Il centro storico di Praga, dal 1992 nella lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO, è sicuramente la prima tappa obbligata per ogni visitatore. Ma oltre agli itinerari più classici – che certo non si possono omettere se è la prima volta che vi trovate nella capitale della Repubblica Ceca – è possibile sperimentarne di alternativi, a seconda di quelli che sono i vostri più accesi interessi. Se ciò che vi piace è scoprire il mondo underground nascosto dalle superfici metropolitane, ad esempio, qui c’è davvero di che sbizzarrirsi.

Numerose grandi città europee hanno attuato, soprattutto negli ultimi anni, dei piani di riconversione degli spazi ex-industriali e commerciali, spesso ben riusciti. Si tratta sicuramente di una moda bella e intelligente, che permette di recuperare e far rivivere degli ambienti che altrimenti sarebbero abbandonati a loro stessi. A questo proposito, Praga ha giusto qualche chicca da offrire, in particolare agli amanti dell’arte contemporanea.

Partiamo dalla zona di Holešovice: chi vi soggiorna non può perdersi La Fabrika, situata tra le strade Delnicka, Komunardů e Pristavni – non temete di perdervi, la riconoscerete dall’inconfondibile camino che svetta dominante sul quartiere. Nata dalla riconversione di diversi edifici appartenenti ad una vecchia fabbrica dismessa, costituisce una struttura polivalente che mette a disposizione i suoi spazi per la creazione e la presentazione al pubblico dei più vari progetti artistici. Workshop, mostre, conferenze, concerti, spettacoli teatrali: il programma è sempre ricco e vale la pena darci un’occhiata.

Anche chi ha scelto un hotel nell’area di Smíchov avrà a portata di mano un’attrazione non da poco. Si tratta della MeetFactory: centro per l’arte contemporanea di respiro internazionale, si trova all’interno di un edificio industriale confinante con un’autostrada, da un lato, e con una ferrovia attiva, dall’altro. Certo non si può dire che si tratti di una collocazione non originale. Il programma di eventi della MeetFactory è dedicato soprattutto agli artisti emergenti e prevede numerose mostre, progetti musicali e teatrali. Da non perdere  è la Galerie Zeď  – Galleria Muro – che mostra, sulla facciata laterale del palazzo, diversi capolavori di street-art.

Se ancora non vi siete convinti a partire, ecco l’ultima nota per gli indecisi: Praga offre le sue attrattive a prezzi abbastanza ridotti, se si considera il costo della vita medio delle più quotate capitali europee. Qui si mangia, si beve, si visita e si partecipa, senza che il proprio budget-vacanza venga inavvertitamente decimato ad un giorno dall’arrivo: è decisamente una città che vuole lasciarsi vivere. I costi sono contenuti anche per il viaggio, tant’è che le offerte di voli per Praga sono una cosa tutt’altro che difficile da trovare. Basta dare un’occhiata ai siti giusti – eDreams o Expedia, per dirne due – e in pochi click il gioco è fatto.

Comments are closed.