Torna la notte dei falò a Nusco

0

notte dei falo nuscoNusco (Avellino) – Al via “Eventi nel Parco”, progetto di promozione e valorizzazione territoriale promosso dal Parco Regionale dei Monti Picentini. La prima tappa è legata alla secolare tradizione dei falò in onore di Sant’Antonio Abate e si svolgerà sabato 17 e domenica 18 gennaio con la Notte dei Falò di Nusco, evento organizzato dalla Pro loco Balcone dell’Irpinia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Nusco. L’iniziativa, che cresce di anno in anno sia sul fronte qualitativo che in termini di presenze, quest’anno è inserita nel programma “Eventi nel Parco”, cartellone di iniziative pensato per valorizzare pienamente il patrimonio culturale e naturalistico del territorio del Parco Regionale dei Monti Picentini.

La Notte dei Falò di Nusco propone un vero e proprio viaggio nel mondo della tradizione popolare, con spettacoli musicali, degustazioni, laboratori e visite guidate nel centro storico di Nusco, uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Un evento fatto di tradizioni etniche e contadine, che unisce storia e modernità in una rivisitazione della memoria secolare della comunità nuscana che si riuniva intorno al fuoco in segno di devozione per Sant’Antonio Abate. L’obiettivo della manifestazione è quello di trasformare il centro storico di Nusco in un grande laboratorio  enogastronomico, artigianale e musicale, dove trovano spazio tutte le espressioni culturali legate alle tradizioni della civiltà contadina.

Ricco il programma della Notte dei Falò edizione 2015. Si inizia sabato 17 gennaio, a partire dalle ore 9, con l’escursione, a cura di Irpinia Trekking, dalla Madonna di Fontigliano al Montagnone. Il ritrovo è in piazza Sant’Amato a Nusco (info e prenotazioni tel. 380/3553149 e 324/6982593). Alle ore 11 avrà inizio la visita guidata al centro storico di Nusco tra palazzi, vicoli e portali (per prenotazioni seguire le indicazioni sul sito www.eventinelparco.it). Alle ore 15, presso Palazzo di Città, si svolgerà il seminario-laboratorio dal titolo “La Notte dei Falò: il fuoco tra sacro e profano”, nel quale sarà illustrata dal punto di vista storico e culturale la tradizione dei falò in onore di S.Antonio Abate.

 

L’apertura ufficiale della festa con l’accensione dei falò è in programma per le ore 17. A seguire apertura degli stand con esposizioni di prodotti artigianali ed enogastronomici e, alle ore 18, il centro storico si animerà con gruppi musicali e performance artistiche.

La Notte dei Falò continuerà anche domenica 18 gennaio. Alle ore 9 passeggiata storico-naturalistica, a cura di Irpinia Trekking, da piazza Sant’Amato all’Abbazia del Goleto.  Il ritrovo è sempre in piazza Sant’Amato (info e prenotazioni tel. 380/3553149 e 324/6982593). A seguire  visita al centro storico con inizio alle ore 10. Alle ore 11, presso il refettorio del Palazzo Vescovile, si terrà il secondo laboratorio sul tema “Tipicità e tradizione in Irpinia”, dimostrazione relativa alle tipicità enogastronomiche preparate in occasione della festa . Alle ore 12.30 apertura degli stand con esposizioni di prodotti artigianali ed enogastronomici e, dalle ore 13,  animazione al centro storico con i gruppi musicali itineranti.

Il programma di Eventi nel Parco proseguirà con il Carnevale di Castelvetere sul Calore (15-22 febbraio 2015), il Carnevale di Montemarano (15-22 febbraio 2015) e il Picentini Natura Festival di Solofra (Agosto 2015).

Comments are closed.