Alternanza scuola lavoro: l’Università di Foggia accoglie 20 studenti del Liceo Classico nelle sue biblioteche.

0

UniFoggiaLe biblioteche dell’Ateneo foggiano aprono le porte ai liceali. Nell’ambito della convenzione stipulata tra l’Università di Foggia e il Liceo Classico “V. Lanza”, per il progetto “Alternanza scuola-lavoro“, 20 studenti della classe III A del Liceo “V. Lanza” di Foggia stanno, infatti, effettuando un’esperienza di tirocinio presso le biblioteche Unifg.

Il progetto, sottoscritto con entusiasmo dal Preside del Lanza prof. Giuseppe Trecca e dal Rettore dell’Università prof. Maurizio Ricci, prevede attività di formazione e tirocinio presso il Sistema Bibliotecario di Ateneo, per un totale di 72 ore.

Il percorso di formazione, iniziato lo scorso 12 gennaio, è orientato ad approfondire le conoscenze relative al sistema bibliotecario, alle banche dati scientifiche e agli strumenti di ricerca bibliografica offerti dall’Università. I ragazzi coinvolti stanno affiancando il personale delle biblioteche, apprendendo direttamente in cosa consiste la gestione quotidiana di una biblioteca universitaria e dei servizi offerti all’utenza.

D’intesa con la prof.ssa Maria Carrassi, tutor del Liceo, si è deciso di assegnare 5 studenti per ciascuna delle 4 strutture bibliotecarie (Biblioteche di Agraria, Medicina, di Area Umanistica e di Area Economico-Giuridica).

L’Area Biblioteche ha aderito a tale iniziativa anche nell’ottica di una opportuna promozione dell’Università di Foggia presso gli Istituti scolastici del territorio.

L’alternanza scuola-lavoro, programma sperimentale del MIUR, è uno strumento innovativo che offre a tutti gli studenti delle scuole superiori l’opportunità di apprendere, mediante esperienze didattiche in ambienti lavorativi privati, pubblici e del terzo settore.

Il programma, attraverso la costruzione di percorsi formativi personalizzati per ogni singolo studente, progettati in collaborazione tra Scuola ed ente ospitante, assicura ai giovani partecipanti l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro, valorizzando nel contempo l’innovazione didattica.

I progetti di alternanza, inoltre, proprio perché caratterizzati da una forte integrazione tra mondo della scuola e mondo del lavoro, costituiscono anche un valido strumento di prevenzione dei fenomeni di disagio e dispersione scolastica. Tale esperienza risulta, infatti, decisiva per far acquisire ai ragazzi quelle competenze trasversali di cui oggi c’è sempre più bisogno: lavoro in gruppo, progettazione, comunicazione e competenze di cittadinanza.

Aprire le nostre Biblioteche agli studenti del territorio è fondamentale per far conoscere la realtà universitaria ha dichiarato il Delegato del Rettore al Sistema Bibliotecario, prof. Sebastiano Valerio -. L’alternanza scuola-lavoro è quindi un’occasione molto importante sia per l’Università di Foggia che per i ragazzi coinvolti che decideranno di proseguire i loro studi affrontando un percorso universitario: il progetto infatti consentirà loro di vivere dall’interno, anche se per breve tempo, la realtà lavorativa dell’Università, scoprendo – perché no – le proprie passioni, e magari essere in grado, domani, di fare la scelta migliore per il proprio futuro”.

Per maggiori informazioni:

www.unifg.it

Comments are closed.