Gli Studi sull’uso del suolo, monitoraggio ambientale, informazione, indispensabili per la tutela del territorio

0

marepuglieseBari- Il Politecnico di Bari è fortemente impegnato nello studio scientifico del territorio: dal monitoraggio ambientale e delle infrastrutture alla creazione di modelli di riferimento per gli interventi sul territorio, al servizio di consulenza per gli enti territoriali.

Solo la sua conoscenza e un avviato processo di informazione verso le amministrazioni pubbliche e i cittadini può facilitare la comprensione delle problematiche e determinare scelte concrete condivise.

Tra i vari strumenti scientifici a disposizione del Poliba figura anche MITO “Multimedia Information for Territorial Objects”, progetto europeo, che prevede la realizzazione di una rete di laboratori specializzati nella gestione di infrastrutture per l’informazione territoriale Quello del Politecnico è stato attivato presso il Dipartimento DICAR con il compito di studiare e monitorare le regioni: Puglia, Campania, Sicilia con particolare riferimento a: insediamenti urbani e ambiente; patrimonio culturale; valutazioni Immobiliari; valutazioni ambientali e cittadinanza digitale; risparmio di suolo.

In tale ambito, anche Poliedra, consorzio e Centro di servizio e consulenza del Politecnico di Milano e del Ministero dell’Ambiente, dedito alla pianificazione ambientale e territoriale svolge le proprie attività di supporto alla ricerca nei settori delle politiche e valutazioni ambientali e territoriali, della mobilità sostenibile, della partecipazione pubblica e dei sistemi di aiuto alla decisione.

Il Politecnico di Bari e POLIEDRA, condividendo la necessità di approfondire e collaborare nel settore, in materia di: infrastrutture per l’informazione territoriale; metodi per la valutazione e il monitoraggio ambientale di piani, programmi e progetti; strategie di sostenibilità e di adattamento ai cambiamenti climatici globale; sostenibilità in ambito urbano; sistemi di trasporto innovativi, hanno inteso sottoscrivere un protocollo d’intesa quinquennale, rinnovabile. Le parti si sono impegnate a collaborare attraverso attività di studio, progetti di ricerca tecnico-scientifica ed esperienze di innovazione nella governance territoriale e ambientale, anche attraverso le attività avviate dal progetto MITO e metteranno reciprocamente a disposizione, nel quadro delle rispettive attività istituzionali, set di dati territoriali e ad altre fonti informative e conoscitive, materiali e tecnologie, nonché esperienze e competenze scientifiche.

All’atto della firma sono state immediatamente avviate due attività: la costruzione e sperimentazione di un sistema di indicatori per il controllo delle trasformazioni territoriali indotte dai Piani Urbanistici Generali (PUG) nella Regione Puglia e l’approfondimento del tema della resilienza territoriale, ovvero la capacità di comuni, province di reagire e/o adattarsi ai cambiamenti globali (ed in particolare climatici) in ambito urbano e metropolitano.

Il protocollo è stato sottoscritto presso il rettorato del Politecnico di Bari dal rettore, prof. Eugenio Di Sciascio e dal Direttore Generale di Poliedra, prof. Eliot Laniado.

Responsabile ed attuatore del protocollo d’intesa, da parte Poliba, è il prof. Carmelo Torre.

Comments are closed.