Porto Cesareo: «Un Capodanno prestigioso per una capitale turistica», dice il Sindaco

0

PucciaeCesko«Era doveroso da parte nostra dare il via ad iniziative di prestigio come l’evento di Capodanno perché Porto Cesareo è diventata una meta turistica non solo estiva ma anche invernale ed è oramai una delle capitali del turismo non solo del Salento ma d’Italia». Lo ha detto questa mattina il sindaco di Porto Cesareo, il dottor Salvatore Albano, durante la conferenza stampa tenuta in municipio per presentare il grande evento del 31 dicembre, che si terrà nel piazzale Berlinguer. “Incanto a Capodanno… aspettando il 2015 in piazza” è una manifestazione organizzata dal Comune di Porto Cesareo in collaborazione con la “Platinum Eventi srl” di Giovanni Conversano, presente alla conferenza stampa assieme al vicesindaco Paola Cazzella e al presidente del Consiglio comunale Silvia Tarantino.
«Per la notte di San Silvestro ho scelto di stare a Porto Cesareo e come me lo hanno fatto molti altri artisti che si alterneranno sul palco perché è una città accogliente, che sa fare un turismo educato e perché è un onore aprire i festeggiamenti per i 40 anni di autonomia del comune». È quanto ha sostenuto durante l’incontro con i giornalisti Giovanni Conversano, che sarà il mattatore dell’evento assieme alla top model Giada Pezzaioli, madrina della serata.
Durante la conferenza stampa sono stati ufficializzati i nomi degli ospiti che saliranno dalle 21,30 fino all’alba sul palco: il comico foggiano di “Zelig” Pino Campagna, Cesko e Puccia degli Après la Classe, il cantante Nick Casciaro di “Amici”, dj Dino Brown da M2O, i dj Zizza, Rude e Badman da Radio Ciccio Riccio e i ballerini del “Brasilian Show”.
Secondo il vicesindaco Paola Cazzella: «In un periodo difficile, questa manifestazione vuole porgere la mano a coloro che non INPUGLIAhanno la disponibilità per divertirsi e che ora, invece, hanno l’opportunità di farlo come tutti gli altri. L’evento si inserisce in una serie di iniziative che mirano a creare la destagionalizzazione perché il turismo a Porto Cesareo non può e non deve essere solo estivo». Il presidente del Consiglio comunale, Silvia Tarantino, ha spiegato invece che la decisione di puntare sulla manifestazione del 31 dicembre è stata maturata «affinché anche i turisti abbiano l’opportunità di trascorrere un Capodanno diverso, considerato che nei paesi limitrofi non è presente un evento di grande richiamo come quello che abbiamo realizzato».
Si tratta di un evento pensato per tutti i target d’età, che soddisfa le aspettative delle famiglie così come quelle dei giovani. «Non era facile – spiega Conversano – avere la disponibilità di artisti richiesti da tutt’Italia in un giorno dove tutti ma proprio tutti riescono a lavorare. Ci siamo riusciti perché Porto Cesareo è una meta ambita, l’ospitalità della gente è fantastica e vogliamo festeggiare un anno nel qual attraverso altre iniziative desideriamo rilanciare l’identità e la bellezza di una città che può, sempre di più, affermarsi come gioiello turistico d’Italia. E sono convinto  – ha concluso Conversano – che se il pubblico risponderà come io credo e auspico, nei prossimi mesi saranno gli artisti a prenotarsi per venire a Porto Cesareo».

Comments are closed.